Seleziona una pagina

Quando ci si trova alla guida è questioni di pochi secondi, mancata prudenza, velocità non adeguata o semplice distrazione ed il gioco è fatto.
Incidenti stradali e conseguenti danni da migliaia di euro.

E qui entra in gioco, e in aiuto, il sistema Adas.
Che per inciso è l’acronimo di Advanced Driver Assistance System.

Il sistema Adas comprende tutti quei sistemi che supportano il guidatore di un’auto in situazioni di pericolo o emergenza con lo scopo di limitare le possibilità di collisioni con persone o altri veicoli e di assistere il guidatore durante la guida.
Secondo lo studio del Boston Consulting Group, i sistemi Adas possono evitare fino al 30% degli incidenti.

Andiamo a scoprire nello specifico i più diffusi “sistemi avanzati di assistenza” alla guida.

I sistemi ADAS basilari disponibili su quasi tutte le auto nuove comprendono la frenata di emergenza autonoma in caso di distrazione da parte di chi si trova al volante.
Tra questi, si distingue per innovazione e utilità, il Forward Collision Warning che rileva la variazione nelle distanze di sicurezza tra le diverse vetture e in caso di un ostacolo in rapido avvicinamento davanti alla vettura predispone i freni ed avverte il conducente, con avvisi acustici e sonori, per consentirgli di effettuare un intervento d’emergenza.

Il sistema AEB Autonomous Emergency Brake (Frenata Autonoma d’Emergenza) è parte della stessa funzione, ma attiva i freni quando il guidatore non risponde al richiamo. Si può dividere tra centri urbani e aree interurbane (AEB City & AEB Interurban).

Alcuni ADAS molto evoluti come il Volvo City Safety, grazie a telecamere frontali evolute, sono capaci di rilevare gli ostacoli sia di giorno che di notte, compresi i pedoni e ciclisti.

L’Adaptive Cruise Control o ACC, invece, se attivato, mantiene la velocità impostata come un normale Cruise Control e la riduce quando il veicolo si avvicina ad un altro più lento sulla stessa corsia oppure quando un altro veicolo si immette nella sua stessa corsia. Il sistema ritorna alla velocità impostata quando il veicolo che precede accelera oppure si sposta in un’altra corsia.

Il sistema, quindi, monitora, grazie ad un radar long range, costantemente la distanza tra il veicolo e quello che lo precede e regola automaticamente la velocità di crociera per mantenere costante la distanza impostata dal guidatore.

Il sistema ADAS Lane Departure Warning utilizza il sensore ottico della telecamera frontale per stabilire la posizione su strada della vettura.
In caso di cambio di corsia non intenzionale, che il sistema riconosce da un cambiamento di traiettoria senza attivazione degli indicatori di direzione, viene emesso un segnale visivo accompagnato da un segnale tattile al volante o al sedile oppure da un segnale acustico.

Lane Keeping System, è lo stesso principio della LDW ma con la differenza che, oltre che avvisare il conducente nel caso in cui non venga riportata la vettura nella carreggiata giusta, questa verrà corretta automaticamente dal sistema.

Back Collision Warning, il sistema rileva la presenza di veicolo dietro un veicolo utilizzando i dati delle immagini da una fotocamera monoculare posteriore avvisando il guidatore in caso di pericolo di tamponamento attivando, nel caso, i dispositivi di sicurezza per prepararsi alla collisione.

Lane Change Assistance, il sistema LCA rileva ostacoli quali veicoli vicini per fornire assistenza nel cambio di corsia e avvertire il conducente del rischio di impatto.
Esso utilizza una telecamera monoculare sul retro o due telecamere monoculari posteriore destro e posteriore sinistro).

Traffic Sign Recognition, Riconoscimento della segnaletica stradale.
Il sistema riconosce la segnaletica stradale utilizzando i dati delle immagini da una videocamera monoculare montata anteriormente e visualizza le informazioni riconosciute dei segnali stradali su un display.
Questo sistema può essere utilizzato per confrontare il limite di velocità rilevato con la velocità del veicolo letta tramite CAN per avvisare il conducente.

Parking Assistance: l’assistenza di posteggio che funziona in modo simile all’LCA ma questo sistema funziona con le basse velocità e per le piccole distanze.

Fuel Economy Devices; attraverso il quale il livello del carburante viene monitorato e analizzato anche in relazione al motore. Inoltre, contribuisce a ridurre i consumi di carburante e di emissione di CO2 e di NOX.

Infine abbiamo anche il Sensore di pioggia e il sensore crepuscolare.

La Commissione Ue si sta affrettando ad approvare un elenco di misure che prevedano l’obbligo, per le auto nuove, di adottare di serie, una lunga lista di dispositivi di sicurezza attiva.

Inoltre nel pacchetto di proposte dell’Unione Europea a favore della mobilità sostenibile (il protocollo Europe on the move), l’obbligo da qui al 2021 di equipaggiare tutti i modelli di nuova immatricolazione di almeno 11 tra i maggiori ADAS disponibili sul mercato.

Proffi, grazie a professionisti qualificati e ad apparecchiature all’avanguardia per le diagnosi specifiche dei sistemi ADAS, garantisce un intervento di ricalibratura dei sistemi di supporto alla guida sicuro e senza pensieri. Corsi tecnici dedicati, materiale formativo, comunicazione sul territorio attraverso la piattaforma di servizi Proffi.