Seleziona una pagina

Per la maggior parte degli esperti del settore automobilistico si tratta della prossima rivoluzione per le quattro ruote.

Entro poco tempo in tutto il mondo saliremo su auto ibride che sono in grado di guidarsi da sole.

Tutti almeno una volta abbiamo sentito parlare delle auto a guida autonoma, quei veicoli senza pilota (sperimentali, al momento) che vengono guidati da un’intelligenza artificiale.

La SAE, Society of Automotive Engineers, (ente internazionale di normazione nel campo dell’industria aerospaziale, automobilistica e veicolistica) ha stabilito sei livelli di guida autonoma.
Questi si basano sul maggiore o minore grado di automazione dell’auto e sul livello di partecipazione umana alla guida.

Nel 2017 il massimo livello raggiunto da i modelli in commercio è il livello 3.
Ma nei prossimi anni il livello di autonomia si alzerà sempre di più, arrivando ad automobili autonome di classe 5.

Cosa vuol dire?

Questi mezzi saranno senza pedali o senza sterzo,non avranno più bisogno di un guidatore.
Si potranno attivare con un app e ci porteranno verso la destinazione impostata.
Questi scenari sono più vicini di quanto potrebbe sembrare.

Ma come funzionano questi veicoli?

In parole povere, usano una combinazione di sensori, una moltitudine di dati e un pilota virtuale “guidato” dall’intelligenza artificiale per riuscire a muoversi sulle strade insieme ai “classici” veicoli guidati dall’uomo.

Va detto che non mancano i dubbi sulla sicurezza di questa nuova tecnologia e di come potrebbe comportarsi in caso di situazioni complesse e difficilmente prevedibili.

E tu cosa stai facendo per prepararti alla rivoluzione per le quattro ruote?

Non farti trovare impreparato,
UNISCITI A PROFFI!
Garantisciti un posto nel futuro dell’automotive!